Outlook Recovery Toolbox - Guida in linea

Come si ripara Microsoft Outlook con l'aiuto di Outlook Recovery Toolbox.

I passaggi necessari per recuperare file PST di Outlook sono i seguenti:

Passaggio 1 - Selezione del file PST da recuperare

In prima pagina del wizard all'utente verrà richiesto di specificare il file PST da recuperare.

Cliccando il pulsante si visualizza una finestra supplementare dove l'utente può scegliere se desidera recuperare i file contenuti nei profili locali di Outlook oppure i file su specificato disco. L'utente può scegliere un profilo da recuperare (se ci sono più profili) e un file da recuperare (se il profilo contiene più file PST).

  • Selezione di un profilo Outlook o di un file sul disco.
  • Selezione di un file PST di un profilo.
  • Selezione di un file PST sul disco.

Se non si è sicuri della locazione dei file PST da recuperare, si può cercarli tramite la funzione di ricerca (fare clic sul pulsante ). ).

Avviso: gli utenti di Windows NT/2000/XP/2003/Vista/7/8 devono avere accesso alle cartelle di sistema e ai file dove sono archiviati i file PST originali di Microsoft Outlook. Per trovare la locazione del file PST sul disco, fare clic con il tasto destro del mouse sull'icona Outlook oggi oppure sull'icona Cartella personale di Outlook, quindi selezionare Proprietà. Fare clic sul pulsante [Avanzate.]. Nel campo Percorso si potrà vedere la locazione del file PST originale.

Torna su

Passaggio 2 - Selezionate la modalità di funzionamento

Siete pregati di selezionare la modalità di funzionamento del programma e di premere Avanti.

  • Modalità di recupero - Se disponete di un file PST/OST corrotto, impiegate questa modalità per riprstinare quanto più contenuto possibile.
  • Modalità di conversione - Se disponete di un file OST sano e avete bisogno di convertirlo in un nuovo file PST oppure se disponete di un file PST/OST sano e desiderate estrarne i dati in file .msg/.eml/.vcf separati, impiegate la modalità di conversione.

Avviso: Siete pregati di selezionare la modalità di funzionamento del programma.

Torna su

Passaggio 3 - Lettura del file PST

Selezionato il file da recuperare, diventerà attivo il pulsante Avanti. Cliccando sul pulsante Avanti, si passa al prossimo passaggio - alla lettura dei dati contenuti nel file PST originale. Per annullare il recupero, premere il pulsante No in seconda pagina del wizard. Per avviare il recupero quando si è in seconda pagina del wizard, selezionare la voce Action | Start Recovery (Azione | Avvia recupero) del menu principale.

Completato il recupero, in seconda pagina del wizard verranno visualizzati cartelle e oggetti recuperati del file PST originale.

Se il programma trova più di 1 oggetto nel file PST danneggiato, si potrà passare alla prossima pagina e il pulsante Avanti diventerà attivo.

Torna su

Torna su

Passaggio 5 - Selezione del tipo di salvataggio & Recupero

In penultima pagina di Outlook Recovery Toolbox l'utente dovrà scegliere il tipo di salvataggio dei dati recuperati:

  • in nuovi file pst
  • in file separati (.eml - per messaggi, .vcf - per contatti e .txt - per note). Operazioni pianificate, appuntamenti e diari non verranno salvati.

Ciò significa che ciascun oggetto estratto dalle cartelle di Outlook sarà salvato in un separato file. Quando i dati si salvano come file separati, la struttura della cartella sul disco è simile alla struttura di cartelle del file PST originale. Perciò il programma può essere usato per estrarre messaggi, contatti e note dai file di dati di Outlook. In Outlook non è possibile esportare messaggi in formato eml.

Avviso: operazioni pianificate, appuntamenti e diari non verranno salvati sul disco perché gli sviluppatori di Outlook Recovery Toolbox non dispongono delle informazioni sullo standard di salvataggio degli oggetti di Outlook che consentirebbe di non perdere la maggior parte dei dati in essi archiviati.

Fare clic sul pulsante Save (Salva) per avviare il processo di salvataggio dei dati recuperati in un nuovo file PST oppure in file .eml, .vcf e .txt.

Avviso: se si salvano i dati nei nuovi file PST, Outlook 98 o successivo deve essere installato sul computer.

Completato il recupero, verrà visualizzata l'ultima pagina con il report finale.

Torna su

Apertura del recuperato file PST tramite Outlook

Per aprire un file recuperato e salvato in Outlook, selezionare l'opzione File | Open (File | Apri) del menu principale e fare clic su:

  1. File di dati di Outlook - in Outlook XP
  2. File di cartelle personali (.pst). - in Outlook 2000
  3. Apri cartella speciale - nelle precedenti versioni di Outlook

Torna su

Copia dei file VCF e EML

Per spostare i file eml nelle cartelle di Outlook Express, trascinarli con il mouse da Windows Explorer nelle cartelle di Outlook Express. Per farlo, in Windows Explorer selezionare i file con estensione .eml, e trascinarli fino alla cartella aperta di Outlook Express.

Per spostare i file vcf nelle cartelle di Outlook e della Rubrica di Windows, trascinarli con il mouse da Windows Explorer. Per farlo, in Windows Explorer selezionare file .vcf desiderati e trascinarli fino alla cartella aperta della Rubrica. I contatti possono essere importati nei rispettivi programmi attraverso la funzione standard di importazione dati disponibile in questi programmi (opzioni del menu Importa o Importa & Esporta).

Torna su